Chiara Giallonardo

Dopo una partecipazione a Miss Italia nel 1996 in cui si classifica tra le finaliste è nel cast del film tv Le ragazze di Miss Italia di Dino Risi, trasmesso da Rai Uno nel 2002. Nella stagione 2003/2004 affianca a La Domenica sportiva Massimo Caputi.[1].Nel 2003 e nel 2004 affianca S. Bizzotto nella conduzione de “La domenica sportiva estate”. Nel 2004 per Raisat conduce “Rai Azzurri” e a seguire “Rai Olimpia” dedicato ai Giochi Olimpici di Atene. Nel 2005 conduce la rubrica “Al Bar dello Sport” all’interno di Mattina in Famiglia su Raidue. Dal 30 maggio 2005 al 31 dicembre 2006 è una delle conduttrici di Rai Futura. Nel 2006 torna a Mattina in Famiglia dove conduce la rubrica “Gransport”. Durante la maratona televisiva Telethon del 2006 è inviata per i collegamenti del Giro d’Italia. Dal 2007 al 2009 è inviata di Mezzogiorno in famiglia, programma del week end di Raidue.[2] Nel 2009 conduce Grazie dei fiori, programma di floricoltura della mattinata di Raidue. A settembre prende parte nel docu-reality Single nel mondo, ambientato in Argentina. A marzo 2010 debutta al teatro Sala Umberto a Roma nella commedia “Nel cognome del padre” di Mario Scaletta per la regia di Giovanni De Feudis mentre conduce la seconda edizione di “Grazie dei Fiori” sempre su Raidue. Nello stesso anno conduce su Radio2 “Effetto Notte” , programma dedicato al cinema. Da gennaio 2011 su Radio2 conduce “Radio2days” con Michele Cucuzza. Da ottobre 2011 presenta “Linea verde Orizzonti” su Rai1.

TELEVISIONE

RADIO

© 2021 Sito Prova Template